BlackBerry 10: primo smartphone rimandato al nuovo anno

Share:
Condividi

BlackBerry 10 con tastiera QWERTY

RIM punta molto su BlackBerry 10, nuova versione del sistema operativo. Talmente tanto che ha posticipato l’uscita dei primi dispositivi per avere il tempo di renderlo perfetto: il debutto era previsto per la fine di quest’anno ma è stato rimandato al primo trimestre del prossimo. E intanto, l’azienda continua a versare in una crisi che potrebbe presto diventare irreversibile.

Il primo smartphone, conosciuto per il momento come BlackBerry London, era atteso per il prossimo autunno o, comunque, entro la fine di quest’anno. Thorsten Heins, CEO di RIM, ha però confermato che il debutto sarà posticipato al primo trimestre del 2013. Il ritardo, ha continuato il CEO, non è legato “al design o a caratteristiche tecniche del software”, semplicemente l’integrazione delle nuove caratteristiche sta chiedendo più tempo del previsto.

La sorte di RIM, a meno di clamorosi colpi di scena, è strettamente legata a BlackBerry 10. Il sistema operativo ha fatto il suo debutto a maggio sul BlackBerry Dev Alpha, un prototipo, e ha ricevuto critiche abbastanza positive, nonostante l’abbandono della “storica” tastiera QWERTY (che comunque non è stata del tutto dimenticata). Ora, però, l’attesa è tutta concentrata sul debutto del primo dispositivo con la nuova piattaforma e qui nascono i nuovi problemi per l’azienda canadese.

LEGGI ANCHE: RIM: alla Blackberry 10 Jam di Orlando è “nato” Blackberry 10

Un ritardo che sicuramente non giova all’azienda, costretta a licenziare 5.000 dipendenti nei giorni scorsi e in caduta libera, e che rischia di aumentare la disaffezione nei confronti di RIM anche da parte di alcuni utenti storici. Ciononostante, Thorstern Heins è sicuro: “Sono fiducioso sul successo dei primi smartphone BlackBerry 10″, ha dichiarato il CEO.

I commenti sono chiusi.