La Nasa pronta ad abbandorare il Progetto OpenStack

Share:
Condividi

La NASA, co-fondatore del progetto OpenStack, è pronta ad uscire di scena per un ulteriore sviluppo della piattaforma di cloud open source.

Ora che il progetto sta prendendo slancio, sulla scorta del supporto dei giganti Red Hat, IBM, AT&T e HP, l’agenzia spaziale degli Stati Uniti ha deciso di considerare il proprio ruolo di co-sviluppatore giunto al termine.

Allo stesso modo, la NASA prevede di terminare i suoi lavori sul progetto Nebula, basato su OpenStack.

Il progetto OpenStack è stato lanciato dalla NASA e Rackspace nel 2010, con l’obiettivo di creare una piattaforma open source come alternativa alle piattaforme di cloud proprietarie. A circa due anni di distanza, la comunità OpenStack comprende ora più di un centinaio di aziende consorziate per il progetto.

 

LEGGI ANCHE: La NASA vuole reimplementare NASA.gov con tecnologie open

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>