Instagram per Android: con l’aggiornamento arriva il “tilt shift”

Share:
Condividi

Instagram per AndroidInstagram per Android si aggiorna alla versione 1.1.0. La novità principale della nuova release riguarda l’aggiunta del “tilt shift”, un nuovo effetto con cui “correggere” le nostre foto e intervenire sulla profondità e sul colore. La versione appena rilasciata corregge inoltre bug e problemi che si erano verificati con alcuni smartphone.

Instagram, la più popolare tra le applicazioni di photosharing recentemente acquistata da Facebook, ha debuttato da poco sul Google Play Store ma ha già riscosso un enorme successo. In pochissimi giorni ha superato i cinque milioni di download, con un ritmo iniziale di un’applicazione scaricata ogni dieci secondi. Un successo, quello su Android, che segue quello ottenuto su iPhone; gli utenti complessivi sono circa 50 milioni e la crescita è quanto mai sostenuta, per un numero di foto condivise che supera agevolmente il miliardo.

LA FOTOGALLERY DI INSTAGRAM

Numeri a parte, l’applicazione sviluppata per la piattaforma mobile di Google si è aggiornata ieri alla versione 1.1.0. La nuova release introduce una sola novità sostanziale, molto attesa dagli utenti dell’app. È stato reso disponibile, infatti, il “tilt shift”, un nuovo effetto con cui intervenire sul colore e sulla profondità delle immagini scattate, prima o dopo aver applicato uno dei tanti filtri con cui dare alle foto quell’effetto retrò tanto amato da chi usa Instagram.

LEGGI ANCHE: Gli ebook sono arrivati e hanno invaso il Google Play Store

Se non l’avete ancora scaricata, potete trovare l’applicazione Instagram per Android sul Google Play Store. Il download è gratuito e l’app pesa 13 MB. È compatibile con le versioni di Android a partire dalla 2.2 Froyo. Scaricatela e iniziate a condividere le vostre foto su Facebook, Twitter, Foursquare e Tumblr. Attesa a breve anche la possibilità di upload su Flickr.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>